Archivio

Posts Tagged ‘blog’

bananas

è l’unico commento possibile a fronte degli emendamenti approvati nel Ddl sulle intercettazioni, altresì noto come “Legge Bavaglio”.

Ma consoliamoci, come aveva brillantemente fatto notare il vice ministro dello sviluppo economico con delega alle Comunicazioni Paolo Romani l’11 marzo 2010 alla Camera dei Deputati, durante “internet è libertà”, l’incontro con Lawrence Lessig organizzato da Capitale Digitale, “… su youtube il porno non si trova, io l’ho cercato spesso, per vedere se era vero che non ci fosse” (lo potete sentire qui, a 2:29:01).

ergo, come si diceva una volta “la Cina è vicina”, ma in tutt’altro senso che allora …

p.s. ho 48 ore per smentire, altrimenti dovrete prestarmi 12500 euro, o portarmi le arance …

Annunci

sta diventando un lavoro (ovvero del proliferare delle informazioni online)

snapshot quotidiano dal mio lettore di feed:

Ma si può ? E la cosa divertente (fra virgolette) è che, su un mucchio di siti, trovo le stesse cose duplicate, soprattutto quando si parla di tecnologia e, più in generale, di information technology e web. Dove per duplicate, intendo LETTERALMENTE duplicate, ergo la stessa informazione, con lo stesso testo, dalla stessa fonte.

Passi quando questo succede su blog di persone fisiche (che, appunto, “rebloggano” [termine orribile], incluso me, post, e più in generale informazioni che li hanno in qualche modo colpiti, ma la maggioranza delle volte questo accade su pagine specializzate del settore (TechCrunch e Gizmodo versione USA, per fare due esempi blasonati).

L’impressione è che ci sia una rincorsa (come peraltro è da sempre) alla “notizia”, soprattutto in settori in cui, proprio grazie alla disponibilità delle informazioni online, non ce ne sarebbe al necessità: se voglio le statistiche sulle pre-vendite dell’iPad, le posso trovare direttamente sul sito della Apple, senza che queste vengano rilanciate esattamente nella stessa forma, e senza nessuna considerazione aggiuntiva (ergo senza nessun valore aggiunto), da siti che si rivolgono, di fatto, allo stesso bacino d’utenza che si alimenta delle informazioni tecniche direttamente alla fonte.

Ergo: cui prodest ?

Scheda Elettorale 2.0

Erano talmente tanti anni che non andavo a votare che non mi ero reso conto di quanto fosse cambiata la scheda elettorale.

(via Porgy&jazz <- placidiappunti <- beggi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: