Archivio

Archive for luglio 2010

back to the roots

dopo indie, alternative, nu-jazz, math-rock, trip-hop, bristol sound, e chi più ne ha più ne metta, ho sentito la necessità di una reimmersione nelle radici della musica, e ho ricominciato ad ascoltare il blues delle origini.

E’ stupefacente il modo in cui i bluesmen incarnano la musica, o meglio la emanano.

Ascoltate Sonny Boy Williamson qui, solo lui e la sua armonica a bocca:

o guardate come Bukka White, solo con una chitarra e un bottleneck, riesce a creare il suono di una band:

o come Big Bill Broonzy ipnotizza una platea:

e, infine, dilettatevi con Mr. Blues, Muddy Waters, nel suo pezzo più famoso:

… non mi era passata, la passione per il blues, ma credo che non mi passerà mai 🙂

bananas

è l’unico commento possibile a fronte degli emendamenti approvati nel Ddl sulle intercettazioni, altresì noto come “Legge Bavaglio”.

Ma consoliamoci, come aveva brillantemente fatto notare il vice ministro dello sviluppo economico con delega alle Comunicazioni Paolo Romani l’11 marzo 2010 alla Camera dei Deputati, durante “internet è libertà”, l’incontro con Lawrence Lessig organizzato da Capitale Digitale, “… su youtube il porno non si trova, io l’ho cercato spesso, per vedere se era vero che non ci fosse” (lo potete sentire qui, a 2:29:01).

ergo, come si diceva una volta “la Cina è vicina”, ma in tutt’altro senso che allora …

p.s. ho 48 ore per smentire, altrimenti dovrete prestarmi 12500 euro, o portarmi le arance …

silence of the lambs …

il lavoro mi perseguita.

per non parlar del caldo.

prossimamente, però, clima vacanze su questi schermi.

ergo ricomincerò a tediarvi.

Categorie:vita quotidiana Tag:,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: